Campania Teatro Festival 2022: gli spettacoli dal 24 al 26 Giugno

Campania Teatro Festival 2022: la rassegna teatrale

Fifteen is green. Nasce all’insegna della eco-sostenibilità la quindicesima edizione del Campania Teatro Festival, la sesta diretta da Ruggero Cappuccio, in programma dal 10 Giugno al 12 Luglio 2022.

Campania Teatro Festival 2022: gli spettacoli dal 24 al 26 Giugno

Realizzata con l’impegno concreto della Regione Campania e organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival, della quale è amministratore unico Alessandro Barbano, la rassegna si conferma una straordinaria vetrina di 9 sezioni della cultura nazionale e internazionale in alcuni dei luoghi più belli e suggestivi del territorio campano.

Campania Teatro Festival 2022: il Programma dal 24 al 26 Giugno

24 GIUGNO ORE 21.00 Teatro Mercadante

TRIBUTE TO MORRICONE con Gilda Buttà e Cesare Picco

Gilda Buttà, che del Maestro è stata interprete ufficiale, eseguendo le sue colonne sonore e suonando la sua intera produzione pianistica, e Cesare Picco, improvvisatore raffinato e colto, si incontrano sul palco restituendoci un viaggio musicale di grande emotività, poesia e potenza sonora.

Nel repertorio scelto dai due interpreti tra lo sterminato catalogo di musiche scritte per il Cinema, troviamo sia i capolavori tratti da successi ormai senza tempo, sia gioielli musicali composti per pellicole meno famose.

25 GIUGNO ORE 21.00 CAPODIMONTE – GIARDINO PAESAGGISTICO DI PORTA MIANO

PRIMA DELLA NOTTE di e con Tato Russo

Tato Russo, regista, drammaturgo, poeta, musicista, attore, talento multiforme della scena drammatica nazionale, è tra gli esponenti del teatro italiano del dopoguerra, sicuramente tra i primi in assoluto.

Per festeggiare i suoi 52 anni di teatro e i suoi 75 anni di vita è stato invitato al festival con un concerto-spettacolo dal titolo molto suggestivo, che, attraverso una lettura molto originale di poesie scelte dai 15 volumi finora pubblicati, vorrà essere insieme una confessione e un’esemplificazione della sua poetica a tratti rabbiosa, che qualcuno ha definito Malapoesia, ma che fa di lui un poeta dai canoni espressivi inconsueti e un artista dal personalissimo stile.

Lo spettacolo supera l’impostazione del solito concerto di poesie e diventa, nella originale proposta di Tato Russo, una vera e propria piéce teatrale, con una trama avvincente, e quel taglio spettacolare che è proprio della poetica teatrale di Tato Russo, e che ci riporta a un Krapp di Beckettiana memoria. 

25 e 26 GIUGNO ORE 21.00 Capodimonte – Cortile della Reggia

IL SOCCOMBENTE di Federico Tiezzi

Primo capitolo di un’ideale trilogia sulle arti, Il soccombente è una grande riflessione dedicata al mistero della musica. Su questo romanzo Ruggero Cappuccio compie un’operazione che riporta il testo alla sua matrice teatrale, caratteristica innata di molta narrativa di Bernhard. Federico Tiezzi, dopo aver già messo in scena con successo Antichi Maestri, torna ad affrontare il grande autore austriaco. 

La vicenda si svolge a Salisburgo, quando tre promettenti pianisti decidono di seguire il corso di un famoso maestro di musica. Uno di questi giovani è Glenn Gould, genio e virtuoso inarrivabile del pianoforte. Ed è proprio l’innegabile superiorità di Gould a segnare la vita di un altro dei giovani: Wertheimer. Annientato dalla genialità di Gould, dopo una lunga discesa agli inferi fatta di invidia e insicurezza, s’impicca.

L’opera si svolge come un teorema crudele che ruota intorno a una domanda: fino a che punto siamo responsabili dei nostri fallimenti?

25 GIUGNO ORE 21.00 Teatro Mercadante

NON PERDERTI NIENTE di e con Luca Barbarossa

Il 13 aprile scorso è uscito Non perderti niente (Mondadori 2021), il romanzo autobiografico di Luca Barbarossa, libro che racconta un percorso di vita fatto di incontri sorprendenti, avventure inaspettate, passioni e sogni realizzati.

Per la prossima estate Non perderti niente diventerà un racconto suonato, dove sarà ancora una volta la musica la colonna sonora di una vita dedicata in grande parte a quest’arte, e alla chitarra, fedele compagna di viaggio. 

Uno spettacolo in cui le canzoni si alterneranno agli aneddoti di vita del cantautore romano, un racconto intimo e raffinato a una sola voce. 

25 e 26 GIUGNO ORE 16.00 – ORE 17.00 Sale Primo piano del Museo di Capodimonte

BALLET DES PORCELAINES O IL PRINCIPE DELLA TEIERA di di Meredith Martin e Phil Chan

Nel 1739, in un castello vicino Parigi, un gruppo di artisti e aristocratici mise in scena un ballo pantomimico conosciuto come il Ballet des Porcelaines, opera oggi quasi del tutto sconosciuta. 

Nulla sopravvive della scenografia, né dei costumi o della coreografia. Meredith Martin, professoressa di storia dell’arte alla New York University e il coreografo e artista Phil Chan, intendono far rivivere questa fiaba, riattualizzando il balletto per un pubblico contemporaneo, ma capovolgendo il senso del copione, in modo da rendere la componente asiatica la vera protagonista della scena. 

Il balletto arriverà in Italia con un cast internazionale dopo una lunga tournée negli Stati Uniti e in Canada.

25 GIUGNO ORE 21.30 Lungomare di Salerno

WATER FOOLS di Dominique Noel

Water Fools è uno spettacolo acquatico, pirotecnico e musicale creato dalla compagnia Ilotopie. Protagonista dell’allestimento sarà l’energia esuberante di un elemento primordiale: l’acqua.

Oggi tutto il pianeta pensa alle sue acque: fiumi, laghi, mari e oceani sono da sempre, insieme alle foreste, serbatoi per l’immaginazione, frammenti di orizzonti che conducono il cittadino contemporaneo a respirare fuori dalla giungla urbana.

Immerso nella scrittura musicale di Phil Spectrum, Water Fools traghetta la mente in una nuova epopea barocca sorta dalle acque, quando il mondo razionale evapora a favore di un altro mondo, irrazionale e fantastico.

25 GIUGNO ORE 21.00 Capodimonte – Giardino dei Principi (Ingresso da Porta Grande)

IL SOGNO REALE. I BORBONE DI NAPOLI – LE ROUX AVEVA COMPRATO UN COLTELLO

Peppino Le Roux, classe 1950, fa il barbiere a Montesarchio. È l’11 Aprile 1987 e ha scoperto che sua moglie lo tradisce – o crede di averlo scoperto – attraverso un bigliettino capitatogli tra le mani. L’incontro clandestino è fissato per il 20 aprile, giorno di Pasquetta.

Luogo: Parco della Reggia di Caserta, Giardino Inglese, Grotta della Regina. Peppino compra un coltello, prende per mano la figlioletta Aurora, chiede un passaggio all’amico Biagio. Ed è la voce della piccola Aurora a raccontarci questa ricerca affannosa, tra l’incanto della bellezza e il dolore del tradimento

26 GIUGNO ORE 22.30 Capodimonte – Praterie del Gigante

LA ROSA NON CI AMA di Roberto Russo

Il caso Gesualdo da Venosa-Maria d’Avalos è un must narrativo inquinato da troppe leggende. La rosa è la metafora dell’amore malato, della manipolazione, ma anche di quell’amore che in cambio della celebrità, e della considerazione sociale, chiede un prezzo e i personaggi della tragedia, si immolano alla convenzione sociale.

Nel nostro progetto Carlo e Maria, con l’acquisita consapevolezza delle proprie dissonanze, si dirigeranno verso una nuova Armonia – racconta l’autore Roberto Russo».

26 GIUGNO ORE 20.30 Convento di Sant’Antonio a Capaccio

PAESAGGI SONORI

«Si tratta di far sorgere il vitale di ogni paesaggio nel suo gioco di affinità e correlazioni comeambiente che mobilita al tempo stesso ciò che udiamo all’orecchio e ciò che cattura gliocchi» Francois Jullien.

Il progetto si compone di 10 giorni di abitazioni, 3 workshop e 2 performance. Un’abitazione è una forma mutevole di installazione sonora, pratica performativa e laboratorio permanente.

Come immersione in un mondo sonoro e di movimento nato e sviluppato dal luogo e con la comunità di persone autoconvocata in quell’arco di tempo. Un processo di lavoro, crescita e scambio che si costruisce nell’azione. Per costruire nel tempo relazioni, creazioni collettive e forse alcune mutazioni.

26 GIUGNO ORE 21.00 Capodimonte – Giardino dei Principi (Ingresso da Porta Grande)

IL SOGNO REALE. I BORBONE DI NAPOLI – CAPPERO MIO ADORATO

1786. Nenna, orfana quattordicenne, accompagna a Napoli la nobile signora salentina che la vuole con sé come “bella serva”.

Come tale è notata anche da Emma, giovane amante dell’ambasciatore britannico a Palazzo Sessa. Lì vive una stagione della città di irripetibile splendore: Emma, presto Lady Hamilton, assicura all’orfana una educazione adeguata e un’identità di Cenerentola senza principe.

Quando Napoli è assediata dai repubblicani, Nenna è restituita al paese suo, e al delirio di non sapere che cosa è diventata.

26 GIUGNO ORE 11.30 Capodimonte – Teatrino del Belvedere/Pagliarone

LAND ART, PICCOLI ARTISTI DELLA TERRA laboratori per bambini

Utilizzando materiali naturali presenti nel Bosco di Capodimonte i bambini e le bambine creeranno dei simboli o totem sulla base della storia ascoltata (uno strumento musicale, un albero, una stella) riconoscendo il valore di quegli elementi e, dunque, della Natura stessa.

La Land Art letteralmente corrisponde ad “arte della Terra”: si parla di un diretto collegamento con la natura proprio perché le opere vengono realizzate con elementi naturali (foglie, bastoncini, sassi eccetera), tutto quello cioè che si può trovare in ambienti come sottoboschi e boschi, spiagge, parchi, luoghi di montagna.

Dove acquistare i biglietti del Campania Teatro Festival 2022

Ecco tutte le informazioni utili per l’acquisto dei biglietti degli spettacoli del Campania Teatro Festival 2022:

  • al Botteghino del Festival (Teatro Politeama)
  • online sul nostro sito ufficiale nella pagina del programma
  • online sul sito etes.it
  • presso i punti vendita autorizzati consultabili sul sito https://www.etes.it/retailers/find
  • presso i luoghi di spettacolo, previa disponibilità (a partire da un’ora prima dell’inizio dell’evento; in regione a partire da due ore prima)

Biglietteria > 340 6063508 – biglietteria@fondazionecampaniadeifestival.it (aperta dal lunedì alla domenica dalla 10.00 alle 19.00)
Infopoint > 345 2806537 – infopoint@fondazionecampaniadeifestival.it (aperti dal lunedì al sabato dalle ore 10.00  alle 19.00)

Quali sono i costi dei biglietti del Campania Teatro Festival 2022

Ecco tutti i prezzi e riduzioni dei biglietti degli spettacoli del Campania Teatro Festival 2022:

  • intero € 8
  • ridotto under 30 e over 65 € 5
  • letteratura e cinema € 5
  • gratuito riservato ai diversamente abili con un accompagnatore e pensionati titolari di assegno sociale
  • Eventi gratuiti con ingresso libero‘A Voce D’ ‘O Vico, La città dei miracoli, Water Fools
  • Eventi gratuiti con prenotazione sul sito campaniateatrofestival.it o sul luogo di spettacolo (a partire da un’ora e mezza prima dell’inizio): #FOODISTRIBUTION in- between space, Paesaggi sonori – Forme di coabitazioni tentacolari, La storia più bella del mondo, Semi in air: Io sono confine.
  • Per lo spettacolo La Salvazione a Foresta previsto a Foresta di Tora e Piccilli, è necessario inviare una mail a: forestatecultura@gmail.com o anche via whatsapp al numero 3518015422. Il biglietto costa 8 euro e sarà ritirato direttamente la sera dello spettacolo.
  • I biglietti della rassegna Pompeii Theatrum Mundi sono acquistabili online sul sito vivaticket.it e presso le biglietterie del Teatro di Napoli.
  • Attività diurne gratuite previa prenotazione sul sito campaniateatrofestival.it

SERVIZIO NAVETTA

Per alcuni spettacoli del Campania Teatro Festival 2022 in programma al Museo e Real Bosco di Capodimonte, è possibile usufruire di un servizio navetta gratuito con partenza da via San Carlo.

Il servizio sarà prenotabile entro e non oltre le ore 12.00 del giorno dello spettacolo sul sito campaniateatrofestival.it; chiamando al numero dell’Infopoint oppure recandosi al Botteghino del Festival presso il Teatro Politeama.

Quali sono le promozioni e convenzioni del Campania Teatro Festival 2022

Ecco le principali promozioni e convenzioni del Campania Teatro Festival 2022:

PROMO MUSEI

Esibendo il ticket di uno dei musei convenzionati, sarà possibile acquistare il biglietto di uno degli spettacoli del Campania Teatro Festival al costo ridotto di € 5. Allo stesso modo, con un biglietto del CTF 2022 sarà possibile usufruire di agevolazioni sul ticket d’ingresso ai musei convenzionati.

Per ogni spettacolo allestito al Museo e Real Bosco di Capodimonte, si riceverà in omaggio un biglietto per il Museo.

PROMO ARTECARD

I titolari di una delle tessere Artecard (Campania 3 giorni ordinaria, Campania 3 giorni giovani, 365 Lite ordinario, 365 Lite Giovani – dedicate al CTF22), possono acquistare un biglietto per gli spettacoli del Festival (escluse le sezioni Letteratura e Cinema) al costo ridotto di € 400 euro presentando alle biglietterie la card o inserendo il codice promozionale dedicato che riceveranno.

La promozione è valida solo ed esclusivamente sulle due tipologie di card indicate e solo se brandizzate CAMPANIA TEATRO FESTIVAL.

PROMO PARTNER

Esibendo la tessera di uno dei partner del CTF 2022, è possibile acquistare i biglietti degli spettacoli della XV edizione al costo ridotto di € 5 (ogni tessera consente l’acquisto di massimo 2 biglietti per lo stesso spettacolo).

PROMO TRENITALIA

È possibile acquistare i ticket per gli eventi del CTF 2022 (tranne le quelli della sezione Cinema e Letteratura) con uno sconto del 50%, esibendo un biglietto Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca con destinazione in una delle stazioni della regione Campania, con data antecedente di 2 giorni dalla messinscena dello spettacolo a cui si vuole assistere.

CONVENZIONI

Gli spettatori del Festival, esibendo il biglietto di uno degli spettacoli, avranno diritto a uno sconto presso gli esercizi associati a Federalberghi Napoli, Dimorra e a Fipe-Confcommercio Campania, e presso i ristoranti che aderiscono alla convenzione.

CONVENZIONE GARAGE

Politeama avranno diritto ad uno sconto del 10% sulle tariffe orarie del Parcheggio Garage Nunziatella (via Nunziatella 8, Napoli).

Lo sconto sarà valido solo nei giorni di spettacolo al Politeama e presentando il biglietto della serata.

I possessori di un biglietto di CTF22 riceveranno uno sconto di 50 centesimi sulle tariffe orarie di listino del Garage Parking del Bosco (via Sergio De Simone), utile per gli spettatori che accedono ai palchi di Capodimonte da Porta Grande.

Quali sono i contatti del Campania Teatro Festival 2022

Ecco i contatti e i numeri utili del Campania Teatro Festival 2022:

Fondazione Campania dei Festival
Napoli Teatro Festival Italia
via Generale Giordano Orsini 30, 80132 Napoli
Telefono: 081 18199179
Fax: 081 19020626
Mail: info@fondazionecampaniadeifestival.it
PEC: fondazionecampaniadeifestival@pec.it

AMMINISTRATORE UNICO – ALESSANDRO BARBANO – a.barbano@fondazionecampaniadeifestival.it
DIRETTORE ARTISTICO – RUGGERO CAPPUCCIO – r.cappuccio@fondazionecampaniadeifestival.it
SEGRETARIO GENERALE – ALESSANDRO RUSSO – a.russo@fondazionecampaniadeifestival.it
VICEDIRETTRICE ARTISTICA – NADIA BALDI – n.baldi@fondazionecampaniadeifestival.it
RESPONSABILE AMMINISTRATIVO – LUCA TUFANO – l.tufano@fondazionecampaniadeifestival.it
RESPCOMUNICAZIONE – PATRIZIA BOLOGNA – p.bologna@fondazionecampaniadeifestival.it
RESPONSABILE ORGANIZZATIVO – LINA GISONNA – l.gisonna@fondazionecampaniadeifestival.it
RESPONSABILE TECNICO – ENZO MARESCA – e.maresca@fondazionecampaniadeifestival.it
PROGETTI DI COOPERAZIONE CULTURALE:
INTERNAZIONALI / UNIVERSITÀ/ ASSOCIAZIONI INCLUSIONE SOCIALE – BRUNELLA FUSCO – b.fusco@fondazionecampaniadeifestival.it
CONSULENZA ALLA PROGRAMMAZIONE INTERNAZIONALE: ALDO MIGUEL GROMPONE – studio.grompone@gmail.com
MARKETING E CERIMONIALE – CARMEN LUONGO – c.luongo@fondazionecampaniadeifestival.it
ENTI PUBBLICI – PAOLA CAPODANNO – p.capodanno@fondazionecampaniadeifestival.it
UFFICIO STAMPA – MASSIMO PERRINO ufficiostampa@fondazionecampaniadeifestival.it
WEB – VALERIO DE RENSIS – v.derensis@fondazionecampaniadeifestival.it

5,0 / 5
Grazie per aver votato!