“Gemito, dalla scultura al disegno”: la mostra al Museo di Capodimonte

“Gemito, dalla scultura al disegno”: la Mostra

Dal 10 Settembre al 15 Novembre 2020, il Museo Nazionale di Capodimonte ospita la mostra “Gemito, dalla scultura al disegno”, a cura di Jean-Loup Champion, Maria Tamajo Contarini e Carmine Romano.

La mostra “Gemito, dalla scultura al disegno” nasce dal progetto di Sylvain Bellenger, Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, e del collega transalpino Christophe Leribault, Direttore del Petit Palais di Parigi.

La mostra si concentra sui due grandi amori nonché muse dell’illustre scultore napoletano Vincenzo Gemito, la francese Mathilde Duffaud e la napoletana Anna Cutolo.

Chi era Vincenzo Gemito

Vincenzo Gemito, nato a Napoli nel 1852, è stato un talentuoso scultore, disegnatore e orafo italiano, famoso per le sue opere che ritraggono spesso personaggi popolari di Napoli.

Vincenzo Gemito era conosciuto come “’o scultore pazzo”, a causa delle turbe psichiche che lo costringevano a prendere delle lunghe pause dall’attività artistica.

“Gemito, dalla scultura al disegno”: Quali opere vedere

La mostra “Gemito, dalla scultura al disegno” propone al visitatore oltre 150 opere dell’artista napoletano tra sculture, dipinti e disegni. La maggior parte delle opere in esposizione appartengono alla collezione del “Museo e Real Bosco di Capodimonte”.

Le opere in prestito provengono da importanti collezioni di musei da tutto il mondo come
“Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano”, “MANN” – Museo Archeologico Nazionale di Napoli, “Philadelphia Museum of Art”, “Museo d’Orsay” di Parigi e il “Getty Museum” di Los Angeles.

La mostra è suddivisa in nove sezioni tematiche, in cui le opere sono esposte in ordine cronologico ed associate a quelle di artisti contemporanei a Vincenzo Gemito.

Nella I sezione notiamo la scultura in bronzo del “Pescatorello”, copia dell’originale custodito al Museo Nazionale del Bargello a Firenze.

Il Pescatorello di Vincenzo Gemito è una piccola scultura ispirata dalla vita quotidiana del popolo napoletano.
“Pescatorello”

Nella sezione “Busti d’artisti” la nostra attenzione è catturata dal “Busto di Giuseppe Verdi”, rappresentato a testa bassa nel pieno dell’ispirazione.

“Busto di Giuseppe Verdi” è un'opera in bronzo di Vincenzo Gemito che raffigura il famoso compositore Giuseppe Verdi nel momento della piena ispirazione.
“Busto di Giuseppe Verdi”

Due sezioni della mostra sono dedicate ai due grandi amori di Gemito, come la napoletana Anna Cutolo rappresentata con il pregevole “Busto di Anna”.

“Busto di Anna” è un'opera scultorea di Vincenzo Gemito che rappresenta la donna tanto amata dallo scultore.
“Busto di Anna”

In mostra anche la celebre “Coppaflora”, donata al Museo Nazionale di Capodimonte grazie a un atto di mecenatismo di alcuni imprenditori napoletani, attraverso lo strumento fiscale dell’Art Bonus.

La “Coppaflora” è un'opera di Vincenzo Gemito donata al Museo Nazionale di Capodimonte grazie a un atto di mecenatismo di alcuni imprenditori napoletani, attraverso lo strumento fiscale dell'Art Bonus.
“Coppaflora”

Completano la mostra i disegni di Vincenzo Gemito tra cui “La Zingara”, opera di ispirazione anche per il famoso Street Artist Jorit per un suo murales a Ponticelli.

“La Zingara” è un disegno di Vincenzo Gemito, opera di ispirazione anche per il famoso Street Artist Jorit per un suo murales a Ponticelli.
“La Zingara”

Informazioni utili

INDIRIZZO: Napoli, Via Miano 2

COME ARRIVARE: Metropolitana: Linea 1, fermata Dante. Linea 2 fermata Piazza Cavour. Bus: Linea 3M, percorso e orari su Anm.it

ORARI: La mostra è visitabile tutti i giorni, tranne il mercoledì, dalle 8:30 alle 19:30. Ultimo ingresso alle 18:30.

BIGLIETTO:

Biglietto intero: 10,00 €

Biglietto ridotto (18-25 anni): 2,00 €

Biglietto gratuito (0-18 anni) e possessori Artecard.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente il Museo Nazionale di Capodimonte al numero 081-7499130 o scrivendo una email all’indirizzo di posta elettronica mu-cap@beniculturali.it.

Cosa leggere

Per chi volesse approfondire la conoscenza delle opere della mostra “Gemito, dalla scultura al disegno”, consiglio la lettura di un libro da me selezionato.

Acquista il biglietto

Per prenotare la visita è necessario chiamare da rete fissa al numero 848 800 288 o da cellulare e dall’estero allo 06 39967050. Il visitatore può usufruire anche del servizio di biglietteria on-line offerto dal sito www.coopculture.it.

Cerca una guida turistica

Il Museo Nazionale di Capodimonte è un luogo ricco di tesori che possiamo apprezzare al massimo anche grazie alle spiegazioni di una guida turistica abilitata.

Ho trovato per te inoltre il sito per prenotare la tua visita guidata a Napoli, ed eventualmente usufruire della guida per visitare la mostra “Gemito, dalla scultura al disegno” in corso al Museo di Capodimonte.

Dove dormire a Napoli

Cerca il tuo Hotel o B&B ai migliori prezzi del web.

Booking.com
5,0 / 5
Grazie per aver votato!