Grand Tour: la mostra alle Gallerie d’Italia di Milano

“Grand Tour”: la Mostra

La mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei”, un’esposizione che racconta i viaggi in Italia dei giovani aristocratici europei nel XVII e XVIII secolo, è in programma alle Gallerie d’Italia – Piazza Scala fino al 27 Marzo 2022.

L’esposizione presenta circa 130 opere provenienti dalla collezione Intesa Sanpaolo, collezioni private e numerose istituzioni culturali italiane e internazionali come The National Gallery di Londra, Musée du Louvre di Parigi e The Metropolitan Museum of Art di New York.

Tra i prestiti anche due opere provenienti dal Regno Unito e appartenenti alla Royal Collection della Regina Elisabetta II, oltre ad altre opere provenienti da grandi residenze reali come la Reggia di Versailles e la Reggia di Caserta.

Giovanni Bazoli, Presidente Emerito di Intesa Sanpaolo, ha dichiarato: “La mostra sul Grand Tour, allestita nelle Gallerie di Piazza della Scala, è la prima ideata e realizzata in Italia capace di offrire uno sguardo d’insieme su un tema così vasto.

I capolavori esposti offrono al visitatore odierno l’opportunità di comprendere e rivivere l’emozione provata secoli fa dai protagonisti del Grande Viaggio di fronte alla bellezza senza tempo dei paesaggi e degli antichi luoghi d’arte italiani, elementi fondanti non solo della nostra identità nazionale, ma anche di quella europea.

L’iniziativa, che si avvale della prestigiosa partnership del Museo Ermitage di San Pietroburgo e del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, conferma il ruolo di primo piano che Intesa Sanpaolo ha conquistato nel corso degli anni nel panorama culturale e artistico del nostro Paese.”

“Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei”, la mostra alle Gallerie d'Italia - Piazza Scala a Milano.

Tra la fine del ‘600 e la prima metà dell’800, l’Italia fu la meta privilegiata di letterati, artisti e aristocratici per il Grand Tour, momento essenziale di un percorso educativo e formativo.

La mostra è a cura di Fernando Mazzocca, con Stefano Grandesso e Francesco Leone, e con il coordinamento generale di Gianfranco Brunelli.

“Grand Tour”: Quali opere vedere

Dipinti, sculture e oggetti d’arte intendono riproporre l’immagine dell’Italia amata e sognata da un’Europa che si riconosceva in radici comuni di cui proprio il nostro Paese era stato per secoli il grande laboratorio.

Un’Italia composita, raffigurata nella sua struggente bellezza dagli artisti, come Valadier, Canaletto e tanti altri, che fecero sorgere il mito del “bel paese”.

Foto della mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei”

Particolare rilievo assumono i luoghi (le città tradizionali come Venezia, Firenze, Roma e Napoli, e i borghi storici) e i paesaggi (dalle Alpi, al Vesuvio, all’Etna).

La meta principale del Grand Tour è stata certamente Roma, la città universale ed eterna, dove si venivano a studiare i segreti e i canoni del bello, depositato non solo nei marmi antichi ma anche nei capolavori del Rinascimento e del Classicismo seicentesco.

Opera "Veduta della Sala degli animali ai Musei Vaticani" di Jacques Henri Sablet, osservabile in occasione della mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei” nelle Gallerie d'Italia - Piazza Scala a Milano.
“Veduta della Sala degli animali ai Musei Vaticani di Jacques Henri Sablet”

La magnificenza del paesaggio del golfo e della zona vesuviana, unita al fascino delle testimonianze dell’antichità, soprattutto dopo la riscoperta delle due città di Pompei e Ercolano, hanno fatto di Napoli l’altra irrinunciabile meta di questo viaggio di istruzione e formazione.

Opera "Eruzione del Vesuvio alla luce della luna" di Pierre-Jacques Volaire, psservabile in occasione della mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei” nelle Gallerie d'Italia - Piazza Scala a Milano.
“Eruzione del Vesuvio alla luce della luna di Pierre-Jacques Volaire”

Altri luoghi privilegiati del Grand Tour furono città piene di eventi come Venezia, resa eterna dai dipinti di Canaletto, e Vicenza, dove era possibile ammirare i palazzi di Palladio.

Opera "Il Palazzo Ducale di Venezia visto da San Giorgio" di Gaspar Van Wittel, osservabile in occasione della mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei” nelle Gallerie d'Italia - Piazza Scala a Milano.
“Il Palazzo Ducale di Venezia visto da San Giorgio di Gaspar Van Wittel”

Il genere più richiesto e amato dai collezionisti stranieri, insieme alle vedute dei luoghi visitati, è stato il ritratto; assoluto maestro in questo campo è stato Pompeo Batoni, uno dei maggiori ritrattisti di tutti i tempi.

"Ritratto di Henry Peirse" di Pompeo Batoni, osservabile in occasione della mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei” nelle Gallerie d'Italia - Piazza Scala a Milano.
“Ritratto di Henry Peirse di Pompeo Batoni”

Verso la fine del Settecento, grazie a Canova e ai suoi validissimi seguaci, si è affiancata la produzione di una scultura originale che, pur ispirata all’antichità, ha saputo interpretare la sensibilità moderna.

"Amorino alato" di Antonio Canova, osservabile in occasione della mostra “Grand Tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei” nelle Gallerie d'Italia - Piazza Scala a Milano.
“Amorino alato di Antonio Canova”

I viaggiatori erano attratti anche dalla singolarità dei nostri costumi e dalla bellezza di una popolazione, apparentemente felice, che viveva la maggior parte dell’anno all’aria aperta proprio per la mitezza del clima.

Informazioni utili

INDIRIZZO: Milano, Piazza della Scala 6;

COME ARRIVAREMetropolitana Linea M1 e M3 fermata Duomo, 5′ a piedi;

ORARI: La mostra è aperta al pubblico dal Martedì alla Domenica dalle 9:30 alle 19:30. Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura;

BIGLIETTO:

​Ecco tutte le informazioni utili relative al costo del biglietto, acquistabile anche online, per visitare la mostra:

  • Intero: € 10,00;
  • Ridotto: € 8,00 (Over 65, accompagnatore di un dipendente del Gruppo Intesa Sanpaolo);
  • Gruppi: € 8,00 (gruppi composti da massimo 25 partecipanti);
  • Ridotto Speciale: € 5,00 (Under 26, clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo);
  • Gratuito: Under 18, insegnanti di scuole di ogni ordine e grado, giornalisti e guide turistiche.

NORME DI ACCESSO

L’ingresso alla mostra potrà avvenire solo con l’utilizzo della mascherina FFP2 e dietro presentazione della certificazione verde rafforzata (Super Green Pass).

Per maggiori informazioni puoi chiamare al numero verde 800.167619, scrivere all’indirizzo email info@gallerieditalia.com o contattare le pagine Facebook e Instagram delle Gallerie d’Italia.

Cosa leggere

Per chi volesse approfondire la conoscenza delle opere in mostra, consiglio la lettura del catalogo Grand tour. Sogno d’Italia da Venezia a Pompei di Edizioni Gallerie d’Italia|Skira.

In occasione dell’esposizione è stato realizzato il libro “In missione in…Italia”, secondo volume del progetto editoriale di Edizioni Gallerie d’Italia|Skira pensato per avvicinare i bambini delle scuole primarie all’arte

5,0 / 5
Grazie per aver votato!