Sentiero degli Dei: l’escursione da Agerola a Positano

Sentiero degli Dei: trekking da Agerola a Positano

Il Sentiero degli Dei, una delle escursioni più belle al mondo, è il percorso più frequentato dal comune di Agerola (NA) a quello di Positano (SA) in Costiera Amalfitana.

Sentiero degli Dei: l'escursione da Agerola a Positano

Il percorso del sentiero offre una bellissima veduta della Costiera Amalfitana, della Penisola Sorrentina e degli isolotti de Li Galli e Capri.

Sentiero degli Dei: il percorso dell’escursione

PARTENZA DA BROMERANO

Da piazza Paolo Capasso (Bomerano) si prende una stradina in discesa (via Pennino) e, percorsi circa 300 m, in corrispondenza di alcuni gradoni, si svolta a destra passando un ponte in legno.

Si sale poi una gradinata e si giunge su una rotabile, che va seguita – a sinistra – fino a che diventa una mulattiera con fondo in calcestruzzo. 

Superata una svolta in discesa, si è a Grotta del Biscotto. Si prosegue su sentiero in terra e, con modesti saliscendi, si giunge al valico di Colle la Serra (580m).

Varianti alta e bassa

All’altezza di un rudere, si presentano due varianti del percorso, ugualmente panoramiche, che si ricongiungono più avanti in località Cannati (560m): svoltando a destra, si imbocca la variante alta, con un tratto iniziale sconnesso, ma che regala lungo il percorso la visione di antiche calcare (opifici dove si produceva la calce).

Se invece si svolta a sinistra, si imbocca la variante bassa, inizialmente in discesa e con alcuni tratti esposti; su questo tratto si incrocia – a sinistra – la deviazione che scende al suggestivo Convento di S. Domenico e poi a Vettica Maggiore (consigliata a chi voglia fare un giro più breve).

Nocelle

Da Cannati, il sentiero prosegue serpeggiando e, con modesti saliscendi, attraversa il Vallone Gradelle e giunge – dopo 2 km circa – al casale di Nocelle (420m). 

In alternativa, dalla piazzetta di Nocelle si può prendere la scalinata che – coi suoi 1700 gradini – conduce alla Arienzo, sulla ex Statale 163.

Seguendola a destra (attenzione al traffico veicolare!), dopo circa 500 m si giunge al centro di Positano.

Rientro ad Agerola

Per il rientro ad Agerola ci si può servire delle corse della SITA, con cambio ad Amalfi; in alternativa, nei mesi estivi, si può raggiungere Amalfi via mare, servendosi del Metrò del Mare o dei traghetti.

Montepertuso

Raggiunta la piccola cappella raffigurante la crocifissione e la fontana, si svolta a destra, proseguendo lungo un viottolo che si innesta sulla strada rotabile che – in 1 km – conduce al casale di Montepertuso.

Positano

Qui giunti, circa 100 m dopo la piazzetta, si può imboccare sulla sinistra la scalinata che conduce al centro di Positano.

Sentiero degli Dei: Cosa vedere

Grotta Biscotto

La bella parete rocciosa di Grotta Biscotto è fatta di antichi detriti cementati (Pliocene finale) che cadevano sia dal M. Tre Calli che da una montagna a Sud che è poi scomparsa, sprofondata dalla tettonica nel nascente Golfo di Salerno.

Poco più avanti il sentiero comincia a correre su calcari e dolomie marine del Giurassico; rocce che continueranno a vedersi su tutto il percorso.

Presso Grotta del Biscotto, sotto il sentiero, si ammirano delle casette in grotta che forse nacquero come celle di romitaggio per gli anacoreti che, nell’alto Medioevo, gravitavano sulla chiesa di S. Barbara.

Ruderi

Un centinaio di metri più avanti vi è il rudere di un’antica casa colonica arditamente posta sul ciglio di uno sperone roccioso.

Altri esempi di architettura rurale tipica si incontreranno più avanti, a Colle la Serra, a Cannati e a Nocelle.

L’impronta secolare dell’uomo si manifesta nel paesaggio anche con i ben studiati terrazzamenti agrari, sorretti da macerine (muraglie a secco).

Dove non sono stati abbandonati, essi ospitano vigne a pergolato che danno un ottimo “vino estremo” oppure, a quote più basse, i limoneti che danno il famoso Sfusato d’Amalfi e, da esso, il miglior Limoncello locale.

Vegetazione

In tema di vegetazione, questo percorso dà modo di osservare il passaggio dai boschi misti dell’orizzonte submontano (testata del Vallone Praia, specie sui versanti esposti a NE) a quello tipicamente mediterraneo (lecceta, macchia e gariga) che occupa le zone meno elevate e/o più soleggiate.

Delle spettacolari e variegate fioriture primaverili ci si limita a ricordare quelle della endemica Santolina e del Mirto, del Cisto (sia bianco che rosa) della Ginestra e del Rosmarino.

Veduta della Costiera Amalfitana

Ma i valori dominanti del percorso stanno nella stupefacente articolazione dell’orografia (un susseguirsi continuo di rupi, guglie e gole) e nelle viste, davvero mozzafiato e mutevoli ad ogni svoltar di crinale, che ci mostrano ora l’intera falesia da Positano a Punta Campanella (con dietro Capri), ora degli insoliti scorci dall’alto dei paesi, delle baie e dei promontori di questo tratto della celebre Costiera Amalfitana.

Scarica la mappa

Scarica la traccia GPS del Sentiero degli Dei da Agerola a Positano dal sito Wikiloc, oltre a leggere le recensioni degli altri escursionisti che hanno già percorso il sentiero.

Programma dell’escursione

SCHEDA TECNICA DEL SENTIERO DEGLI DEI

Ecco la scheda tecnica con tutte le informazioni utili sul sentiero:

  • Durata: circa 4 ore e 30 min;
  • Lunghezza: 9,5 Km;
  • Dislivello: + 200 / – 700 metri;
  • DIFFICOLTÀ: E – Escursionistico.

Il percorso è adatto a tutti coloro che hanno esperienza e dimestichezza nell’ambito escursionistico, ci saranno alcuni passaggi a picco sul mare e chi soffre di vertigini si sentirà un po’ esposto.

EQUIPAGGIAMENTO

Ecco l’equipaggiamento consigliato per affrontare al meglio l’escursione:

  • scarpe da trekking (Acquista qui);
  • bastoncini telescopici (Acquista qui);
  • abbigliamento da montagna e a strati (Acquista qui);
  • giacca anti vento o anti pioggia (Acquista qui);
  • cappellino e crema solare;
  • medicinali se soggetti ad allergie;
  • gel disinfettante mani;
  • 1.5L di acqua e/o sali minerali;
  • frutta secca e/o snack;
  • munirsi di pranzo a sacco;
  • sacchetto per rifiuti;
  • macchina fotografica.

OBBLIGATORIO: indossare scarpe da escursionismo, anche basse, ma con suola adatta (assolutamente escluse scarpe da passeggio o con suola liscia).

Come raggiungere il Sentiero degli Dei

Traghetti della Travelmar 

Collegamenti speciali dei traghetti della Travelmar insieme a navette veloci, ti portano direttamente da Salerno e dalle altre località della Costiera Amalfitana, a Bomerano, frazione di Agerola  a 650 metri sul livello del mare, punto di partenza del famoso itinerario escursionistico.

Ogni giorno collegamenti mattutini e pomeridiani dei traghetti sono a disposizione degli escursionisti che desiderano effettuare il meraviglioso percorso di trekking del Sentiero degli Dei, uno dei più belli del mondo.

Navetta

Dopo il tragitto via mare, ci sarà ad attendervi nel porto di Amalfi una comoda navetta che vi accompagnerà nella famosa e frequentatissima piazza Capasso a Bomerano, nei pressi dell’hotel Gentile, dove troverete le schede informative del “Sentiero degli Dei” messe a disposizione degli escursionisti dal Parco Regionale dei Monti Lattari.

Proprio lì vicino c’è una stradina secondaria, imboccando la quale e seguendo i primi segnali CAI (rossi e bianchi) sui piloni, si ci incammina verso il Sentiero degli Dei.

quali sono i costi e Come posso acquistare?

Puoi acquistare alla seguente pagina il trasferimento con Travelmar da Positano ad Amalfi e il transfer privato da Amalfi ad Agerola.

Il costo del trasferimento è di 15,00 € a persona per ticket barca + bus.

FONTI

https://www.proagerola.it/itinerari/sentieri/sentiero-degli-dei-it

https://www.travelmar.it/it/come-raggiungere-sentiero-degli-dei

https://www.cartotrekking.com/

5,0 / 5
Grazie per aver votato!